Come fare gli sciroppi da aggiungere ai tuoi drink

Come fare gli sciroppi da aggiungere ai tuoi drink

Anche se non ti consideri lontanamente simile a Delia, puoi mostrare le tue abilità culinarie preparando i tuoi sciroppi.

Non solo sono facili da inventare, ma danno a semplici bevande alcoliche e analcoliche più divertimento e, a livello geek, più complessità.

Ovviamente puoi mantenere i tuoi sciroppi fatti in casa dritto al punto con singoli tipi di frutta come bacche,tutti i tipi dal rosso al nero e tutto il resto, rabarbaro, mele, pesche e arance, hai l’idea, ma se hai voglia di prenderne di più creativo, prova a giocare con le combinazioni di sapori.

Fragole e menta, more e rosmarino, mirtillo rosso e arancia, rabarbaro e zenzero, mele e cannella si comportano tutti bene insieme e sono solo alcuni degli abbinamenti che aggiungeranno più interesse al tuo bicchiere.

Per quanto riguarda la fase di lavorazione vera e propria: bastano pochi minuti per lavare e tritare la frutta scelta e altri cinque minuti circa per farla bollire insieme a zucchero e acqua.

Quando questo è fatto, scola la polpa e sei a posto. Una volta raffreddato, puoi usare il liquido per aromatizzare l’acqua frizzante o aggiungere un tocco fruttato alla tua vecchia vodka e tonico.

Fa anche cose deliziose con le bollicine.

Per quanto riguarda quel delizioso frutto rimasto nel tuo colino, usalo per ravvivare il gelato alla vaniglia o cospargilo con una guarnizione sbriciolata.

Gli amanti del cocktail dicono:

L’importante è il rapporto: attenersi a parti uguali di acqua, zucchero semolato e frutta/erbe fresche.

Portare a ebollizione gli ingredienti per circa cinque minuti, se si desidera una maggiore intensità, lasciare per un minuto in più.

Mettere da parte a raffreddare, quindi filtrare la polpa della frutta e versare in una bottiglia sterilizzata o in un barattolo del forno.

Refrigerare e consumare entro tre settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.