Daiquiri

Il Daiquiri in dettaglio: l’importanza degli ingredienti

Quando un cocktail richiede solo tre ingredienti, non commettere errori, la qualità conta. Prendi il Daiquiri per esempio. A prima vista, non potrebbe esserci una bevanda più facile da preparare: prendi un po’ di rum, aggiungi zucchero e succo di lime, agita tutti e tre sul ghiaccio ed ecco fatto! Sono le ore del Daiquiri!

Detto questo, tutti hanno avuto un cattivo Daiquiri. Sappiamo di avere. Troppo dolce, troppo acido, eccessivamente diluito, non abbastanza diluito, troppo caldo – ugh! Per qualcosa di così semplice, ci sono una miriade di modi per sbagliare. Fallo bene e sarai il proverbiale Daiquiri Don.

Ecco come:

Prendi 2 parti di alcol: RUM

Fanfara, per favore, per la stella del bicchiere: il rum. Per prima cosa: c’è un tempo e un luogo per infrangere le regole e scherzare con questa bellezza non è uno di questi. Sicuramente troverai ricette che utilizzano rum dorati o addirittura scuri e corposi, ma per un Daiquiri autentico al 100% va bene solo il rum bianco. No, colpiscilo. Consultare qualsiasi libro, parlare con qualsiasi storico e qualunque teoria abbiano sulle origini di questo campione di una bevanda, saranno tutti d’accordo su una cosa: Bacardí è il rum che c’entra. Periodo.

La fresca, leggera e tropicale Bacardí Carta Blanca con le sue morbide note speziate di vaniglia funziona a meraviglia. Ma se vuoi essere autentico, e perché non dovresti? – qui stiamo contando i giorni per il National Daiquiri Day – cerca una bottiglia di Bacardí 44,5% Heritage.

Questo è il papà, il vero McCoy, quello per cui è stato creato il Daiquiri. E originariamente realizzato con. Fai una prova di assaggio e capirai perché. Quella forza in più rende il sapore più pieno e intenso, esattamente con lo stesso profilo di quello che era nel 1909 quando l’ammiraglio statunitense Lucius Johnson introdusse per la prima volta la ricetta all’Army & Navy Club di Washington DC e il Daiquiri passò dall’essere un segreto cubano a diventando uno dei preferiti a livello mondiale.

+ 1 parte di acido: LIME

Stiamo parlando di fresco, fresco, fresco qui – nessuna delle tue cose standard e non andiamo nemmeno lì con le miscele acide …

Suggerimento: se possibile, il succo deve essere spremuto direttamente nello shaker. C’è una ragione per questo: il succo di agrumi si degrada e inizia a perdere la sua piccantezza non appena viene esposto all’aria.

+ mezza parte dolce: ZUCCHERO

In realtà, fallo poco più della metà – in effetti 15 ml. Alcune persone usano lo sciroppo di zucchero, niente di sbagliato in questo, ma il vero affare richiede lo zucchero semolato: due cucchiaini da tè per l’esattezza. Come mai? Lo zucchero non diluito conferisce alla bevanda quella bella e delicata consistenza sorbetto che tutti i buoni Daiquiri richiedono. Shake it baby!

Metodo: versa lo zucchero e il succo di lime appena spremuto in uno shaker e mescola finché lo zucchero non si è sciolto. Versare il rum Bacardí 44,5% Heritage e riempire lo shaker con metà ghiaccio a cubetti, seguito da metà ghiaccio tritato. Agitare bene fino a completo raffreddamento. Filtrare finemente in una coppetta ben fredda. Sorridi e divertiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.